L’impianto di depurazione di Kubed

L’impianto di depurazione è stato progettato per purificare le acque reflue provenienti dai paesi Kubed e Gračišče . Alla rete fognaria sono collegati circa 315 abitanti.
I parametri progettuali  dell’impianto di depurazione sono i seguenti :

  • carico idraulico di 75,6 m3/giorno
  • carico biochimico  25 kg BOD5/giorno

Lo scarico delle acque trattate è convogliato in un fiume sotterraneo accanto a un burrone creato da un torrente.

L’impianto di depurazione è un impianto standard del tipo bio disk. Le acque comunali viene introdotta attraverso le condotte al biodisco, la caduta dell’acqua all’interno dell’impianto è gravitazionale.

Le parti che compongono il biodisco sono:

  •  il serbatoio
  • la condotta semicircolare all’interno del quale si svolge il processo biologico di depurazione
  • il rotore e il sistema di propulsione
  • il coperchio

Il serbatoio ha un sedimentatore primario e secondario che sono separati da una barriera che contemporaneamente consente il posizionamento della condotta semicircolare – della bio zona. Il rotore è composto da un asse in metallo sulla quale sono sistemati i dischi. Circa il 40 % della superficie dei dischi è continuamente immersa nell’acqua , il 60% di essi  invece è in contatto con l’aria. Il biodisco gira lentamente. Durante questo processo si separano le  particelle grossolane nel sedimentatore primario che è posizionato sotto il biodisco. In questa parte viene eliminato il 50-70 % dei solidi sospesi e il 30-50 % del carico d’ ingresso espresso in termini di BOD5. In seguito il fluido  scende attraverso  due aperture nella bio – zona dove si effettua la depurazione biologica. I dischi che servono da base –  supporto  per la crescita di microorganismi, sono sistemati a distanza reciproca di  16 – 19 mm. Dopo alcuni giorni di funzionamento  si crea sui dischi uno strato di biomassa  dello spessore di 2 – 4 mm.  La biomassa fissata si riforma con la rotazione dei dischi e con il movimento  alternato tra l’acqua di scarico e l’aria. L’acqua viene depurata nuovamente  nel sedimentatore secondario .

L’impianto di depurazione è monitorato a distanza 24 ore al giorno 365 giorni all’anno il che garantisce un funzionamento ottimale e sicuro.

Il controllo e la gestione dell’impianto di depurazione  è  effettuato dal sistema di controllo centrale.